Konga versione 1.0.3

Oggi è stata rilasciata la versione 1.0.3 di Konga. Si tratta principalmente di una versione di manutenzione che si è resa necessaria per correggere alcuni errori della versione 1.0.2. Come sempre, la nuova versione viene proposta come aggiornamento automatico per gli utenti delle versioni precedenti, oppure può essere scaricata utilizzando i link che trovate nell’articolo che ha annunciato la versione 1.0.

Queste sono le correzioni/novità di questa versione:

  • Aggiunte le abbreviazioni da tastiera ‘Ctrl +/-‘ (Cmd +/- per Mac OS X) per aggiungere/rimuovere righe da una griglia
  • Corretta una regressione nella cancellazione delle schede
  • Corretta una regressione nella finestra di ri-connessione automatica in caso di perdita di connessione al server
  • Corretto un problema sporadico inerente alla stampa di intestazioni
  • Corretta la stampa “Lista documenti fiscali” (solo totali): in alcuni casi poteva omettere delle righe
  • Correzioni varie

La correzione più importante è quella che riguarda la cancellazione delle schede: nella versione 1.0.2 era impossibile cancellare delle schede di archivi e tabelle mentre si stava consultando la scheda che si desiderava eliminare; la cancellazione era possibile solo mentre si era nella visione “a lista” dell’archivio/tabella in esame.

Le segnalazioni ed i commenti sono benvenuti: potete utilizzare i commenti di questo blog, oppure scrivere all’indirizzo email <supportosw@converge.it>.

 

18 novembre 2014 at 12:21 Lascia un commento

Konga versione 1.0.2

Astor Films presenta

Oggi, molto in ritardo rispetto alla data prevista in origine, è stata rilasciata la versione 1.0.2 di Konga. Il ritardo della versione 1.0.2 è stato causato per grande parte dalla necessità di risolvere alcuni problemi che abbiamo riscontrato in presenza di un numero elevato di client (più di 30 postazioni collegate contemporaneamente) e con il Konga Server  che utilizza un database esterno MySQL. La buona notizia è che in questo modo la versione 1.0.2 è diventata ancora più stabile per tutti gli utenti, anche per chi utilizza il database integrato SQLite.

La nuova versione viene proposta come aggiornamento automatico per gli utenti delle versioni precedenti, oppure può essere scaricata utilizzando i link che trovate nell’articolo che ha annunciato la versione 1.0.

N.B. L’aggiornamento automatico viene proposto agli utenti che hanno installato una delle versioni pubbliche, gli utenti che avessero installato una versione “nightly” dovranno eseguire esplicitamente il download del programma di installazione (i link sopracitati).

Nel caso in cui si esegua l’aggiornamento partendo dalla versione 1.0.1 pubblica (del 9 settembre scorso), sarà necessario richiedere una nuova chiave di attivazione. La procedura avviene on-line ed è totalmente automatica: quando Konga richiede l’attivazione, occorre scegliere “Richiedi una nuova chiave di attivazione”, inserire il proprio numero di serie e quindi – trattandosi di un prodotto già registrato – inserire il nome utente e la password che sono stati scelti al momento della prima attivazione, Konga si collegherà al server delle attivazioni e riceverà automaticamente la nuova chiave di attivazione.

In futuro non sarà necessario eseguire una nuova attivazione ogni volta che si aggiorna il programma. Questo caso specifico è un’eccezione che si è resa necessaria per correggere un piccolo problema della precedente procedura di attivazione.

Queste sono le correzioni/novità principali di questa versione:

  • Aggiunto il comando Giacenze alla sezione Archivi
  • Aggiunta l’opzione ‘mostra il dettaglio dei raggruppamenti’ nella stampa del bilancio di verifica
  • Aggiunto il supporto ai template per salvare e caricare i parametri extra delle stampe
  • Corretta la gestione del campo ‘raggruppamento conti’ quando la scheda contabile è di tipo sottoconto
  • Corretta la gestione dei valori iniziali di dare avere e saldo nella stampa dei partitari con una data di partenze
  • E’ stato corretto il calcolo della liquidazione IVA nel caso in cui in configurazione azienda sia presente l’opzione IVA trimestrale
  • La stampa “Scheda movimenti del cliente/fornitore” ora esegue l’ordinamento per data di registrazione/numero interno
  • Corretta l’intestazione del file corrispondente alla generazione del flusso RID
  • La Variazione dei codici ora prevede la possibilità che uno dei due valori sia vuoto
  • La stampa su file in formato Microsoft Excel ora formatta correttamente i campi
  • È stato aggiunto il pulsante “Ultimi prezzi” in ordini a fornitori, ordini da clienti e documenti fiscali
  • Corretto l’aggiornamento del movimento dei lotti per alcuni casi limite quando si modificava un documento fiscale già inserito
  • Nella visione a lista ora viene visualizzata l’icona che permette di aprire la scheda collegata per tutti i campi di tipo codice o numero interno
  • Corretta la creazione del movimento di rilevazione del risultato dell’esercizio (stampa definitiva del bilancio di chiusura apertura)
  • Corretto un errore sporadico nella generazione del file XML della fattura elettronica
  • In situazione multi-aziendale la stampa del calcolo della liquidazione IVA ora si limita sempre ai movimenti IVA dell’azienda corrente
  • Correzioni varie

Anche la documentazione di Konga è stata aggiornata, trovate i manuali in versione HTML e PDF in questo stesso blog, nell’articolo dedicato alla documentazione.

Come al solito le segnalazioni ed i commenti sono benvenuti: potete utilizzare il blog, oppure scrivere all’indirizzo email <supportosw@converge.it>.

11 novembre 2014 at 17:45 Lascia un commento

Konga versione 1.0.1

È con vero piacere che vi annuncio la disponibilità della versione 1.0.1 di Konga. La nuova versione viene proposta come aggiornamento automatico per gli utenti delle versioni precedenti, oppure può essere scaricata utilizzando i link che trovate nell’articolo che ha annunciato la versione 1.0.

Queste sono le correzioni/novità di questa versione:

  • Aggiunta la possibilità di impostare un template predefinito per le nuove schede
  • Aggiunto il supporto alla stampa dei seguenti tipi di barcode: CODE39, EAN, EAN13, EAN8, GS1, GTIN, ISBN, ISBN10, ISBN13, ISSN, JAN, PZN, UPC, UPCA
  • Aggiunto il tipo immagine ‘barcode’ per generate dinamicamente codici a barre dall’editor di stampe
  • Corretto il calcolo del numero di pagina nelle stampe
  • Corretta la procedura di richiamo degli articoli in kit in modo da aggiornare correttamente i totali
  • Corretti i margini delle stampe eseguite da piattaforma Windows
  • Corretta la stampa delle immagini associate agli articoli
  • Corretto l’invio dei preventivi via email
  • Corretta la stampa dei partitari di prima nota: non venivano stampati i dati della contropartita
  • Corretta la visualizzazione dei risultati di ricerca full-text
  • Correzioni varie

Come potete leggere nella lista qui sopra e come è naturale per la versione che segue la 1.0, la maggior parte delle differenze riguarda delle correzioni. Tra queste differenze vi è anche una nuova funzione che vorrei descrivere qui nel blog, a vantaggio dei nostri utenti che preferiscono leggere il blog invece della documentazione del programma: il supporto alla stampa di codici a barre nell’editor di stampe.

Nei campi di tipo immagine è ora possibile selezionare un nuovo tipo di immagine: “Codice a barre”

Codice a barre

Nell’area occupata dal campo immagine, Konga visualizzerà il codice a barre corrispondente al valore selezionato (in questo esempio si tratterà del codice a barre che rappresenta il codice dell’articolo di magazzino). Il tipo di codice a barre generato può essere deciso dall’utente nelle preferenze del programma (sezione Etichette). Per gli utenti che avessero necessità di un maggiore controllo sul contenuto del codice a barre e sulla sua tipologia, è anche possibile stampare un codice a barre indicando come tipo immagine “script dedicato” e richiamando nello script la funzione interna “gen_barcode”. Quest’ultimo tipo di funzionalità è ambito dei cosiddetti “power users” o utenti tecnici, quindi la lettura del resto di questo articolo è consigliata solo a chi si sente parte di questa categoria…

Questo è un esempio dell’utilizzo della funzione “gen_barcode”:

gen_barcode(code="123PROVA", system="CODE39")

È chiaro che in un esempio reale il parametro ‘code’ farà riferimento ad un valore variabile, ad esempio supponiamo di avere l’esigenza di stampare un codice a barre per ogni riga di fattura e che questo codice a barre debba contenere il numero interno del documento seguito da un trattino e quindi seguito dal numero della riga; lo script dedicato da abbinare all’immagine dovrebbe essere simile a questo:

gen_barcode(code=str(ROW['EB_RigheDocFiscali.ref_DocumentoFiscale.NumeroInterno]) + '-' + str(ROW['EB_RigheDocFiscali.NumeroRiga]), system="CODE39")

Questo script, a prima vista, potrebbe sembrare illeggibile alla maggior parte dei nostri utenti, ma chi è interessato può comprenderlo facilmente: la parte più interessante è il parametro ‘code':

str(ROW['EB_RigheDocFiscali.ref_DocumentoFiscale.NumeroInterno']) + '-' + str(ROW['EB_RigheDocFiscali.NumeroRiga'])

ROW[‘EB_RigheDocFiscali.ref_DocumentoFiscale.NumeroInterno’] contiene il numero interno del documento che stiamo stampando

ROW[‘EB_RigheDocFiscali.NumeroRiga’] contiene il numero della riga

Entrambi sono dei numeri interi e li dobbiamo trasformare in stringhe di caratteri alfanumerici prima di poterli concatenare con il trattino e passare il risultato della concatenazione come parametro ‘code’ della funzione. La conversione da numero a stringa alfanumerica viene eseguita utilizzando la funzione interna str() e la concatenazione utilizzando l’operatore “+”.

Ricordo a tutti i lettori che sono arrivati sin qua che Python è il linguaggio di scripting di Konga e che potete trovare qui tutte le informazioni (in lingua inglese).

 

9 settembre 2014 at 09:50 2 commenti

Konga versione 1.0

selfie-413162_640-cropped

Oggi è stata (finalmente?) rilasciata la versione 1.0 di Konga, in questa versione sono state apportate diverse correzioni e sono state aggiunte due nuove funzionalità:

  • Aggiunta la possibilità di visualizzare le immagini miniature degli articoli direttamente nella vista a lista
  • Nei preventivi è ora possibile sfogliare i contatti di un cliente per assegnare la persona di riferimento del preventivo

La nuova versione viene proposta come aggiornamento automatico per gli utenti delle versioni precedenti, oppure può essere scaricata utilizzando i link che trovate in fondo a questo articolo.

È possibile attivare questa versione in modalità di “prova” per 30 giorni, oppure attivarla in modalità definitiva inserendo un numero di serie valido. Gli utenti che attualmente utilizzano Tibet, Irbis, Pardo e Wilma XL o EuroByz ed hanno un contratto di manutenzione attivo dovranno attivare Konga in modalità di prova: il numero di serie definitivo sarà inviato per posta elettronica entro il 20 settembre 2014.

Gli utenti di Tibet, Irbis, Pardo e Wilma XL e Eurobyz che vogliono eseguire la migrazione dei dati devono avere installato l’ultima versione dei programmi (i link per il download si trovano qui) e seguire le istruzioni descritte in questo articolo del blog. Ricordiamo a tutti i nostri utenti che i layout di stampa personalizzati non vengono migrati automaticamente verso Konga: sarà necessario impostare gli eventuali layout di stampa personalizzati utilizzando l’editor delle stampe di Konga.

Per l’occasione, anche la documentazione di Konga è stata aggiornata, i link per consultare i manuali aggiornati si trovano qui.

N.B. La versione 1.0 non prevede ancora i moduli “P” (POS) e “R” (centri di costo). Questi moduli sono in fase di sviluppo e la loro data di rilascio deve ancora essere definita (periodo di rilascio: ultimo trimestre del 2014).

Download della versione 1.0 di Konga

I link per il download dei programmi di installazione per i diversi sistemi operativi si trovano nella pagina dei download.

27 agosto 2014 at 18:07 5 commenti

Versioni x.7.10a per l’esportazione per Konga

Sono disponibili le nuove versioni x.7.10a di Tibet, Irbis, Pardo e Wilma XL e EuroByz. Queste nuove versioni contengono delle modifiche nella procedura di esportazione dei dati per Konga:

  • Corretta l’esportazione della tabella Modelli IVA;
  • Aggiunta l’esportazione dell’archivio “Versamenti ritenute”.

Le versioni x.7.10a sono disponibili come aggiornamento delle versioni x.7.10 precedenti, non occorre eseguire una nuova installazione completa. I link per eseguire il download dei file si trovano di seguito.

Per gli utenti Mac OS X sarà necessario espandere e sostituire il file dell’applicazione (ad esempio “Tibet.app”), di seguito i link per il download del singolo file:

Pardo e Wilma XL
http://download.easybyte.it/tmp/pwxl2710a.app.zip
Irbis
http://download.easybyte.it/tmp/irbis4710a.app.zip
Irbis client
http://download.easybyte.it/tmp/irbisclient4710a.app.zip
Tibet
http://download.easybyte.it/tmp/tibet1710a.app.zip
Tibet client
http://download.easybyte.it/tmp/tibetclient1710a.app.zip

Per gli utenti Windows sarà necessario espandere e sostituire i file dell’applicazione (ad esempio “Tibet Client.exe” e “TibetDic.tdic”), di seguito i link per il download dei file:

EuroByz
http://download.easybyte.it/tmp/eurobyz1710a.zip
Pardo e Wilma XL
http://download.easybyte.it/tmp/pwxl2710a.zip
Irbis
http://download.easybyte.it/tmp/irbis4710a.zip
Irbis client
http://download.easybyte.it/tmp/irbisclient4710a.zip
Tibet
http://download.easybyte.it/tmp/tibet1710a.zip
Tibet client
http://download.easybyte.it/tmp/tibetclient1710a.zip

27 agosto 2014 at 14:02 22 commenti

Konga versione 1.0 RC2

Nel nostro percorso verso la versione 1.0, oggi abbiamo rilasciato una nuova versione pubblica di Konga: la versione 1.0 RC2.

Questa versione porta tutta una serie di correzioni minori ed una migliorata stabilità generale del programma.

Al solito, la nuova versione può essere ottenuta tramite il meccanismo dell’aggiornamento automatico di Konga o Konga Client, oppure tramite i link della versione 1.0 beta; questi link fanno riferimento alla versione “corrente” e quindi puntano automaticamente all’ultima versione pubblica rilasciata.

Nota per gli utenti Windows: questa è la prima versione pubblica di Konga rilasciata sotto forma di installer MSI (Microsoft Installer); vi invitiamo a leggere l’articolo precedentemente dedicato a questo cambiamento prima di procedere all’aggiornamento. I link della versione 1.0 beta sono stati aggiornati per tener conto dei nuovi pacchetti.

7 agosto 2014 at 11:32 Lascia un commento

Installer MSI per Windows

Gli utenti che usano Konga su sistema operativo Windows a partire dalla versione nightly di stanotte (e dalle versione pubbliche che verranno rilasciate da ora in poi), troveranno una interessante novità: gli installer del programma non saranno più eseguibili tradizionali (file con estensione .EXE), ma saranno installer basati su tecnologia Microsoft Installer (file con estensione .MSI). I link delle versioni nighly sono stati aggiornati per tener conto di questo cambiamento.

Attenzione: per chi ha una versione di Konga Server o Konga SDK per Windows installata mediante installer eseguibile tradizionale, è consigliato procedere alla disinstallazione di quest’ultimo dal Pannello di Controllo di Windows (alla voce “Installazione Applicazioni”) prima di procedere all’uso del nuovo installer MSI. Questa procedura è consigliata solo la prima volta se si aveva già installato un prodotto a partire da installer eseguibile: quando in futuro si dovranno installare nuove versioni di Konga Server o Konga SDK sempre da installer MSI, disinstallare la vecchia versione non sarà più necessario.
Per chi ha installato Konga e Konga Client questa accortezza non è in nessun caso necessaria, e si può procedere ad installare tramite il nuovo pacchetto MSI senza dover disinstallare la vecchia applicazione.

La maggior parte degli utenti troverà che gli installer MSI si comportano esattamente come i vecchi installer eseguibili tradizionali; gli utenti avanzati tuttavia apprezzeranno le possibilità che la tecnologia Windows Installer consentirà loro, nello specifico la possibilità di installare Konga via remoto sulle macchine di un dominio aziendale. Insieme al supporto per l’autenticazione Active Directory introdotta nella versione RC1, gli installer MSI rappresentano infatti il nostro sforzo per soddisfare le esigenze degli utenti Windows di aziende medio-grandi.

4 agosto 2014 at 08:47 1 commento

Articoli meno recenti



Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 38 follower